Oprostite, stran v izgradnji.
Sorry, the page under construction.


 

   


PADENA … TRADIZIONE COME UN DONO

       

        

Le due case con appartamenti sono posizionate sotto la cresta del lato esposto a sud del villaggio savrino di Padena. La facciata e la veranda delle case sono rivolte al sud dove l'ampia valle del torrente Pichevaz (Piševec) fluisce nella Valle di Dragogna (Dragonja), la marcatura geografica del confine tra l'Istria slovena e quella croata.
 

Padena e uno dei tradizionali paesini istriani, sparsi sulle creste e sui dorsi piatti dei colli Savrini. L'abitato raccolto, costruito in pietra sulla cima della collina, domina la sottostante pianura con terra fertile. I versanti esposti al sole e terrazzati sono destinati alla coltivazione dell'olivo e della vite, mentre i versanti ombrati sono solcati da gole torrenziali e bosco denso e difficile da traversare.


Padena mostra ancor oggi tutte le caratteristiche di un vecchio villaggio istriano nel quale le case di pietra sono addossate l'una all'altra, strette attorno la piazza centrale e la chiesa. A causa di un peculiare sviluppo storico, Padena ha addirittura due chiese, poiché il centro vecchio si trova più in alto ad est vicino la chiesa vecchia e il cimitero di Padena vecchia. I resti archeologici ritrovati a Padena vecchia risalgono ai tempi dal secolo II al V. I ritrovamenti di ceramiche tardoantiche, di anfore e di mattoni con stampi (csd. tegoli) sono prova del fatto che la strada romana Via Flavia passava proprio accanto al villaggio.


Padena e divisa in tre parti: Vardo, Jugna o la parte sud, e la soprannominata Padena vecchia o Vas (Villaggio). Vardo e il nome della parte centrale e lievemente rialzata di Padena, e deriva dal termine italiano "guardia" - quindi "Straža" in sloveno.


Dal punto di vista amministrativo, Padena e una Comunità locale autonoma nell'ambito del Comune di Pirano.     


Nel paese si trovano l'ufficio informazioni turistiche e il ristorante con l'oleificio Istranova.         

            


            

PUNTI D'INTERESSE            


Il vecchio pozzo del paese - Si trova nel bosco nella parte nord-occidentale, sotto Vardo.
         
La galleria di Božidar Jakac - Nei locali rinnovati della vecchia scuola di Padena si può ammirare la collezione di opere grafiche e disegni. Uno dei pittori sloveni più noti del XX secolo (1899 - 1989) trascorse a Padena la sua infanzia.
      
Chiesa di S. Biagio -
L'aspetto più interessante della chiesa e rappresentato dalla lastra in marmo con ornamenti intralciati dall'inizio del IX secolo.
         
Cerkev sv. Sabe -
Interessanti l'acquasantiera in pietra e l'altare in legno con l'immagine del santo.


       


           

           

           

             


       


           

             


    


Languages:

si |en |it |de

 

 





©ISTRSKE HIŠE d.o.o.., 2017 | Pravna pojasnila | Autori